QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
BARBERINO DI MUGELLO
Oggi 10°24° 
Domani 22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News mugello, Cronaca, Sport, Notizie Locali mugello
venerdì 19 ottobre 2018

PAROLE IN VIAGGIO — il Blog di Tito Barbini

Tito Barbini

In primo piano per decenni, nella politica italiana, all’improvviso non ne senti parlare più. Chiedi e nessuno sa darti notizie. Poi scopri che ha fatto una cosa che molti vorrebbero fare, ma sognano soltanto: dare lo stop alla vita di sempre e partire. Tito Barbini, classe 1945, sindaco di Cortona a 24 anni, poi presidente della Provincia di Arezzo, infine per 15 anni assessore regionale prima all’Urbanistica e poi all’Agricoltura, amico personale di Francois Mitterand. Si mette dietro le spalle tutto questo e intraprende un viaggio lungo cento giorni, che lo porta dalla Patagonia all’Alaska. Cento giorni a piedi e in corriera, per bagaglio uno zaino. Da allora attraversa confini remoti e racconta i suoi viaggi e i suoi incontri nei libri. E’ ormai, a tempo pieno, scrittore di viaggi. Più di dieci libri, non solo geografia fisica, paesaggi e luoghi, ma geografia della mente. In Patagonia o nel Tibet, un mondo altro, fatto di dolori, speranze, delusioni. Nel 2016 è uscito il libro "Quell’idea che ci era sembrata così bella - Da Berlinguer a Renzi, il lungo viaggio"

​Furto di umanità

di Tito Barbini - mercoledì 11 luglio 2018 ore 07:00

Ho ascoltato il prof. Revelli alla trasmissione televisiva “Onnibus”. Ecco una riflessione che non parla solo alla politica. Vi invito cari amici ad andarla a cercare nei sito de “Il Fatto Quotidiano“ 

Si rivolge a tutti coloro che, in preda a paure irrazionali e a un personale bisogno di sicurezza, paure e bisogni inesistenti se non dentro di loro, come dimostra la realtà. Una realtà iniettata da una gigantesca speculazione politica, da chi non sa affrontare i veri problemi del nostro paese. Si sono fatti rubare la loro umanità da persone senza scrupoli. Mi fanno pena e tenerezza insieme questi poveri concittadini che sono caduti nella trappola dei sovranisti e dei razzisti alla Salvini e rivolgo a loro le stesse parole del vescovo di Bologna: “ tornate umani”. 

Odio e cattiveria verso il diverso come nuova mutazione antropologica degli italiani ? Forse questo vuole dire il prof. Revelli ? Io spero di non essere arrivati a tanto. Anche se siamo un pezzo avanti. Ha ragione Camilleri si vive lo stesso clima nel quale Mussolini applaudito dalla maggioranza degli italiani ci regalò la vergogna delle leggi razziali. 

Ma una cosa è certa, anche la sinistra in questi anni ha fatto cadere come foglie morte i valori della solidarietà, dell’accoglienza e di quell’umanesimo che ha innervato tutta la sua storia. Non ha saputo dare e non ha voluto dare agliItaliani la giusta dimensione umana ed economica del fenomeno migratorio. Forse qualcuno ne porta la responsabilità maggiore, ma forse colpevoli lo siamo tutti per non aver fatto tutto quanto il possibile e anche l’impossibile per evitare quell’enorme Cimitero sotto il nostro bellissimo mare. 

Siamo ancora in tempo, se non ora quando?

Tito Barbini

Articoli dal Blog “Parole in viaggio” di Tito Barbini

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Lavoro

Attualità