QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
BARBERINO DI MUGELLO
Oggi 10° 
Domani 3° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News mugello, Cronaca, Sport, Notizie Locali mugello
domenica 19 gennaio 2020

Attualità martedì 29 settembre 2015 ore 10:59

Il Marrone protagonista dell'autunno

Il Marrone del Mugello IGP che sarà il “re” delle domeniche 4, 11, 18 e 25 ottobre nel piccolo ma attivissimo centro dell’Appennino tosco-emiliano



PALAZZUOLO SUL SENIO — Come ormai tradizione, torna la “Sagra del Marrone de dei frutti del sottobosco – Vivi l’Autunno”, suggestiva parentesi turistica ed enogastronomica che Palazzuolo sul Senio dedica ad uno dei prodotti tipici di queste terre ma non solo: funghi, tartufi, frutti del sottobosco, grezzi e trasformati, saranno esposti, venduti e degustati in una variegata e profumatissima mostra–mercato allestita nel cuore del borgo medievale. Occasione per soddisfare il palato e trascorrere ore di grande serenità, favorite dall’ospitalità della gente palazzuolese, dalla possibilità di raccogliere personalmente il prodotto nei castagneti, dall’atmosfera paesana rallegrata da musica, folklore e stand gastronomici e trucca bimbi per le Vie del Borgo.

Tutte le domeniche di ottobre così, a partire dalle 11, in piazza IV Novembre e Viale Ubaldini verrà allestita la mostra mercato. Sempre in piazza sarà possibile trovare lo stand gastronomico con proposte al dettaglio di prodotti a base di marrone come la Torta, il Castagnaccio, i Topini, i Tortellini e altri prelibatezze dell’autunno come le caldarroste fumanti e il vin brulè.

Nel resto del paese le associazioni di volontariato locali organizzeranno punti di ristoro dove assaporare le prelibatezze a base di marrone e non solo. Dalle 12 alle 14.30 ad esempio presso la Casa del Villeggiante ed in piazza IV Novembre si potranno gustare il sapore autentico di menù a base di zuppe autunnali, polenta, dolci a base di marroni e molto altro per solleticare il palato.

Il “Marrone del Mugello”, che si fregia del marchio IGP, rappresenta il più importante di questa infinita varietà di specialità dell’Appennino Tosco – Romagnolo. Un frutto che ancora oggi, come dai secoli passati, viene coltivato senza l’ausilio di fitofarmaci o concimi chimici. Non a caso, per secoli, gli abitanti delle colline hanno tenuto il marrone in grande considerazione arrivando ad identificarlo come il “pane dei poveri”.

Sapori genuini che si possono trovare e quindi degustare anche nei ristoranti e nelle aziende agrituristiche locali assieme alla cacciagione, alla polenta e ai numerosi piatti tipici della stagione autunnale.

E l’occasione sarà propizia anche per visitare “Germinata – Ogni terra da frutto” la mostra di ceramica di Mirta Morigi che si tiene presso l’Oratorio di Sant’Antonio. La mostra sarà visitabile dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 19 e domenica 18 ottobre, bambini ed adulti saranno guidati dal Maestro Sergio Soli e dalle Morigi Girls nella realizzazione di una ciotola grazie al laboratorio dal titolo “Io faccio ceramica”.




Tag

Pantera nel Tavoliere delle Puglie, posizionate le gabbie per catturarla

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità