Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:BARBERINO DI MUGELLO10°  QuiNews.net
Qui News mugello, Cronaca, Sport, Notizie Locali mugello
lunedì 06 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Audio - Dentro la macchina di Messina Denaro con la foto scattata da lui: «Sono fermo per sta commemorazione della m...»

Attualità sabato 26 novembre 2022 ore 13:45

Il Mugello firma il patto antifascista

Sottoscritto da 7 Comuni, 3 Anpi, 3 sindacati, Aned, Arci, CRS, AUSER, A.N.F.I.M., A.N.E.I., UISP e Libera Toscana tra i firmatari



BORGO SAN LORENZO — Il Patto da titolo “Azioni comuni contro il fascismo e le discriminazioni” è stato sottoscritto nella Sala comunale del Comune di Borgo San Lorenzo, promosso da Anpi Mugello, e sottoscritto dai Comuni di Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Dicomano, Marradi, Palazzuolo sul Senio, Scarperia e San Piero e Vicchio. 

Tante le Associazioni aderenti, oltre alle sezioni Anpi di Borgo San Lorenzo, di Barberino di Mugello e di Vicchio, la CGIL del Mugello e di Firenze, le Leghe Spi di Borgo, Vaglia e Vicchio, di Barberino di M., Firenzuola e Scarperia e San Piero e di Marradi e Palazzuolo, la CISL territoriale, la UIL Provinciale, l’A.N.F.I.M. Toscana, l’A.N.E.I. Firenze, l’ANED Firenze, l'ARCI Comitato territoriale Firenze, la UISP Zona Mugello, l’Auser Provinciale Firenze, Libera Toscana e il Centro Radio Soccorso.

Nell’intento di difendere e riaffermare i valori e i principi dell’antifascismo e della Carta costituzionale.

I firmatari tra le altre cose rifiutano “qualsiasi forma di provocazione e violazione della libertà di pensiero, di religione e di orientamento sessuale. Il linguaggio, i comportamenti che istigano l'odio razziale, la discriminazione, il sessismo, l'omofobia”, ma prendono anche impegni concreti come non concedere aree e spazi pubblici ad associazioni che si richiamano al fascismo e a destinare i beni eventualmente confiscati alla mafia a finalità e interventi di carattere sociale.

Con le sezioni Anpi, le organizzazioni sindacali e le associazioni del territorio l’impegno è a organizzare azioni concrete per la divulgazione e la conoscenza della Costituzione, oltre che a promuovere iniziative di contrasto all’azione neofascista, diffondere i valori antifascisti e antirazzisti, far conoscere la storia della Resistenza, con particolare attenzione alle iniziative n cui coinvolgere le scuole.

“Firmare oggi questo Patto – hanno detto i sindaci di Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Dicomano, Marradi, Palazzuolo sul Senio, Scarperia e San Piero e Vicchio – è più che mai importante, perché da troppe parti si assiste alla messa in discussione di quei valori che fondano la nostra Costituzione e assistiamo a questi eventi sia dentro che fuori dai nostri confini italiani. La Resistenza e la Costituzione ci hanno lasciato una strada tracciata fatta di libertà, uguaglianza, rispetto dei diritti umani, civili e politici che non dobbiamo permettere possano essere rimessi in discussione. La conoscenza è l’antidoto naturale affinché questo non avvenga e sta a noi divulgarla con azioni concrete”.

“Sono orgogliosa - ha concluso la presidente Anpi Mugello Paola Poggini - per la firma che oggi è stata apposta su un documento che rappresenta per noi l’avvio di un percorso per ribadire e continuare a divulgare i valori della Costituzione. Grazie a tutti coloro che l’hanno sottoscritto”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tracollo delle temperature e venti ghiacciati nordorientali sono in arrivo sulla Toscana che ripiomba nell'inverno. Cosa aspettarsi città per città
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità