comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:40 METEO:BARBERINO DI MUGELLO12°18°  QuiNews.net
Qui News mugello, Cronaca, Sport, Notizie Locali mugello
domenica 25 ottobre 2020
corriere tv
Cervinia, la funivia presa d'assalto nonostante il Covid: polemiche sui social

Attualità mercoledì 07 ottobre 2020 ore 10:13

Mancano docenti per le lezioni in tempo di Covid

Il Comune di Scarperia e San Piero ha reso nota la situazione a tre settimane dalla ripartenza, mancano ancora gli insegnanti, soprattutto di sostegno



SCARPERIA E SAN PIERO — La situazione nel Comune di Scarperia e San Piero è stata affidata alle parole del Sindaco Federico Ignesti e alla dirigente scolastica, Meri Nanni.

La dirigente Meri Nanni ha spiegato che “l’istituto comprensivo di Scarperia e San Piero ha dato inizio al tempo pieno e prolungato da lunedì 28 settembre alla scuola dell’infanzia e primaria di Scarperia e di San Piero a Sieve, nonostante la mancanza di molti docenti di sostegno. In via provvisoria, si è in parte ovviato a questa grave carenza incrementando le ore di educativa scolastica a carico del fondo del Piano Educativo Zonale per la disabilità”.

Ci sono ancora delle criticità alla scuola secondaria di primo grado: l’orario rimane per il momento antimeridiano, mancano ancora alcuni insegnanti curricolari e gran parte dei docenti di sostegno. Per poter ampliare il tempo scuola con la mensa e i rientri pomeridiani bisognerà attendere che l’organico dei docenti sia al completo. 

“Tutti gli alunni sono all’interno degli edifici scolastici, ossia non è stato necessario ricorrere a locali aggiuntivi non realizzati per accogliere gli alunni, i servizi erogati dal Comune sono iniziati regolarmente, in particolare il servizio di trasporto scolastico è stato garantito fin dal primo giorno di scuola e il servizio di mensa scolastica, in accordo con la dirigente dell’istituto comprensivo, è iniziato dal 28 settembre per l’infanzia e la primaria e per le consultazioni elettorali sono rimasti a casa soltanto i bambini che frequentano la scuola dell’infanzia di Scarperia” ha spiegato il sindaco.

La riorganizzazione scolastica ha previsto la somministrazione dei pasti in più turni nei refettori e la consumazione del pranzo nelle classi per una parte di alunni sia per le scuole di Scarperia che per quelle di San Piero a Sieve. Il servizio di trasporto scolastico è stato riorganizzato, nel rispetto delle linee guida predisposte dal Ministero.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità