comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
BARBERINO DI MUGELLO
Oggi 24°32° 
Domani 21°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News mugello, Cronaca, Sport, Notizie Locali mugello
sabato 11 luglio 2020
corriere tv
Maltempo, paura in Alto Adige: frana a San Vigilio di Marebbe

Attualità domenica 31 maggio 2020 ore 15:30

Scuole, tre interventi ai nastri di partenza

I cantieri, che partiranno nelle prossime settimane, riguarderanno le scuole dell'infanzia di Sagginale e Arcobaleno e il plesso Dante Alighieri



BORGO SAN LORENZO — Nel campo dell'edilizia scolastica, a Borgo San Lorenzo stanno per partire tre importanti interventi, per un investimento di oltre tre milioni di euro. I cantieri, che partiranno nelle prossime settimane, riguarderanno le scuole dell'infanzia di Sagginale e Arcobaleno e il plesso Dante Alighieri.

Nella scuola dell'infanzia di Sagginale saranno investiti oltre 45mila Euro per la riqualificazione dei servizi igienici, con il completo rinnovo degli impianti.

In contemporanea sarà avviato il cantiere alla scuola dell'Infanzia Arcobaleno: un investimento di 450 mila Euro per l’adeguamento sismico della struttura e dei servizi igienici. Lavori necessari per garantire la sicurezza dei bambini e non solo. Le classi saranno ricollocate, per qualche mese, in altri spazi scolastici secondo un piano condiviso con la scuola.

Il terzo intervento, il più corposo, riguarderà il plesso Dante Alighieri, in via Leonardo da Vinci: qui il progetto prevede la costruzione di 9 nuove aule, la sistemazione dello spazio esterno, la riorganizzazione degli spazi interni (per questo lotto la fine lavori è prevista per inizio settembre) con l'ampliamento della dimensione di alcune aule, il rinnovamento dell’atrio di ingresso, 5 nuovi spazi ad uso laboratorio, un'ampia biblioteca, spazi modulabili per aule dotate di comfort acustico e tecnologico. Un investimento complessivo di 1 milione e 800mila Euro che si aggiunge, in questo plesso, al milione e 200mila Euro servito per l'adeguamento sismico.

“Lavori necessari e non rinviabili, - spiega la vicesindaco e assessore all’edilizia scolastica Cristina Becchi - soprattutto per l'emergenza sanitaria che stiamo vivendo. Anche se ancora c’è incertezza, a livello nazionale, su quando ma soprattutto su come riapriranno le scuole, siamo in grado di far partire i lavori per interventi già finanziati negli anni scorsi, che ci permetteranno di avere nuovi spazi e aule più ampie in modo da dare una risposta alle mutate esigenze post emergenza Covid. Siamo consapevoli delle difficoltà che dovremo affrontare: siamo al lavoro, insieme alla scuola, per organizzare i lavori e gli spazi alternativi, ma ora più che mai serve un'accelerazione per riqualificare le nostre scuole”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità