QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
BARBERINO DI MUGELLO
Oggi 14°31° 
Domani 13°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News mugello, Cronaca, Sport, Notizie Locali mugello
lunedì 29 maggio 2017

Attualità mercoledì 15 febbraio 2017 ore 11:30

Teatro in classe per imparare i diritti umani

Un percorso di riflessione per gli studenti pratesi e mugellani che portano in scena diversi spettacoli a tema. Primo appuntamento il 13 marzo

PRATO — Quattro scuole pratesi e una di Borgo San Lorenzo sono impegnate in un percorso di riflessione sui diritti umani attraverso il teatro, che si concluderà nel mese di maggio con la 5a edizione della rassegna scolastica “ Teen Teatro Scuola” a Officina Giovani.

Il progetto Atlante Teen Teatro Scuola è il risultato sinergico di diverse esperienze maturate in ambito prevalentemente scolastico. Con il sostegno della Regione Toscana, infatti, si affiancano e si integrano due importanti progetti: ATLANTE, collaudata esperienza del Centro di Produzione Pupi e Fresedde – Teatro di Rifredi e la rassegna TEEN TEATRO SCUOLA, organizzata dal 2012 dal Comune di Prato in collaborazione con la Compagnia Ottone Teatro e le scuole secondarie di Prato.

Per la parte coordinata dal Comune di Prato al progetto partecipano diverse scuole pratesi: la scuola secondaria di II grado 'C. Livi', le scuole secondarie di I grado 'C. Malaparte', 'C.B. Mazzoni', 'Sem Benelli'. Per la prima volta la rassegna teatrale ospiterà lo spettacolo di una scuola esterna al territorio pratese, l’ Istituto d’Istruzione Superiore 'Giotto Ulivi' di Borgo San Lorenzo.

Nelle scuole partecipanti sono stati attivati i laboratori teatrali dedicati alle tematiche dei diritti umani, sotto la guida di insegnanti ed esperti teatrali, e che vedono i ragazzi impegnati non solo nella recitazione, ma anche nella scrittura o nell'adattamento dei testi, nella progettazione e nella realizzazione di scenografie e costumi, nella scelta e talvolta nell'esecuzione dal vivo delle musiche di scena.

I risultati dei laboratori saranno portati in scena dal 16 al 22 maggio, con un' anteprima il 13 marzo, presso Officina Giovani. Il programma della V edizione della rassegna prevede cinque rappresentazioni serali aperte alla cittadinanza che vedranno sul palco gli studenti delle cinque scuole partecipanti. Gli spettacoli saranno poi replicati la mattina successiva in matinée che avranno come pubblico gli studenti delle altre scuole e che prevedono, al termine della rappresentazione, momenti di discussione e confronto tra i ragazzi sulle rispettive esperienze.

Il primo appuntamento rivolto al pubblico sarà quindi lunedì 13 marzo, quando i ragazzi del laboratorio teatrale della scuola Curzio Malaparte porteranno in scena lo spettacolo “ Dipende se dipendo ma io non dipendo” di Rosaria Bux, scritto partendo da alcune fiabe famose per riflettere sui pericoli di internet che, come un bosco delle fiabe, è ricco di attrazioni belle e magiche ma anche pieno d’insidie, un mondo “meraviglioso” come quello di Alice, ma dove ci si può perdere come Hansel e Gretel nel bosco o Pinocchio nel Paese dei Balocchi.

Inoltre, le scuole coinvolte nel progetto ospiteranno tra marzo e aprile una delle “incursioni teatrali” proposte dal Teatro di RifrediGiro del mondo in 80 minuti ” dedicato alla pena di morte, o “Evoluzioni razziali ” sul tema del razzismo; appassionati squarci teatrali di moderna inciviltà, cui gli studenti reagiscono con intensità e coinvolgimento aprendosi agli un workshop formativi condotti poi dagli operatori di Amnesty International. Ambedue i testi sono di Stefano Massini e recitati da Luisa Cattaneo e Roberto Gioffrè e verranno offerti, in un articolato programma di repliche, anche ad altre scuole del territorio regionale.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità