QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
BARBERINO DI MUGELLO
Oggi 12° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News mugello, Cronaca, Sport, Notizie Locali mugello
lunedì 11 dicembre 2017

Attualità mercoledì 15 novembre 2017 ore 15:20

Finanziate nove nuove piste ciclabili

I progetti scelti dalla Regione riguardano Prato, Vaiano, Murlo, Rosignano, Livorno, Empoli, Montelupo, Scandicci, Pontassieve e Borgo S.Lorenzo

FIRENZE — Nove nuove piste ciclopedonali urbane saranno realizzate in Toscana grazie a 2.812.500 euro di fondi europei Por Fesr 2014-2020. I progetti sono stati selezionati dalla Regione e le risorse saranno assegnate nei prossimi giorni, andando ad aggiungersi a precedenti finanziamenti per  8,4 milioni di euro.

Tra i progetti presentati dalle amministrazoioni toscane, sono stati scelti quelli di:

- Comuni di Vaiano e Prato ( 590.000 euro)

- Borgo San Lorenzo (135.000 euro)

- Empoli  (160.000 euro)

- Murlo (140.000 euro);

- Scandicci (373.935 euro);

- Montelupo Fiorentino (112.000 euro)

- Pontassieve (225.000 euro)

- Livorno (600.000 euro)

- Rosignano Marittimo (476.565 euro).

"La mobilità sostenibile è al centro della nostra programmazione in tema di mobilità e l'azione per promuovere la ciclabilità è una delle direttrici su cui stiamo lavorando - ha spiegato l'assessore regionale alle infrastruitture Vincenzo Ceccarelli - L'obiettivo è quello di dotarci di una rete di ciclovie regionali, che mette al centro la Ciclopista dell'Arno e la ciclopista Tirrenica. L'attenzione è forte anche sulla mobilità urbana. Vogliamo essere al fiancoo delle amministrazioni comunali che condividono il percorso da noi avviato e sostenere i loro progetti, perchè riteniamo che l'uso della bici possa rappresentare davvero la più ecologica e più sana alternativa all'uso del mezzo privato in città".

L'assessore ha inoltre ricordato che nella graduatoria per l'assegnazione delle risorse per la ciclabilità urbana sono stati privilegiati progetti che coniugavano mobilità sostenibile e riqualificazione urbana, che risultavano più coerenti con gli strumenti di pianificazione dei comuni e con la rete ciclabile regionale individuata dal Piano regionale integrato delle infrastrutture.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cultura