QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
BARBERINO DI MUGELLO
Oggi 18°30° 
Domani 15°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News mugello, Cronaca, Sport, Notizie Locali mugello
giovedì 21 giugno 2018

Attualità mercoledì 14 settembre 2016 ore 16:45

Comincia la scuola ma senza la mensa

Mancano poche ore al suono della prima campanella ma per l'assenza di insegnanti l'avvio del servizio di mensa sarà rimandato al 26 settembre



BORGO SAN LORENZO — Il trasporto scolastico prenderà avvio con l'inizio delle lezioni, purtroppo con l'attuazione dell'orario provvisorio sono state previste uscite ravvicinate in alcuni plessi, questo potrebbe comportare attese per l'arrivo dei mezzi. Tali possibilità non si verificheranno più con l'entrata in vigore dell'orario definitivo sulla base del quale è stato costruito il servizio in considerazione anche del fatto che sarebbe dovuto essere attivato fin dai primi giorni di scuola. 

Per quanto riguarda la mensa scolastica, la decisione dello slittamento dell'avvio del servizio è stata presa dal Consiglio d'Istituto, che ha deliberato all'unanimità che la data di inizio del tempo pieno (anche per le classi a modulo), sia nella scuola dell’infanzia sia nella scuola primaria, venga spostata dal 19 al 26 settembre. 

Come riportato nella nota “nulla è imputabile all’Amministrazione Comunale che ha lavorato alacremente per la consegna dei locali scolastici e per l’organizzazione dei servizi di mensa e di trasporto”. Da un punto logistico, riguardante sia le strutture che la preparazione pasti, risulta infatti tutto pronto e attivabile fin dal primo giorno.

Le ragioni sono ben spiegate nel comunicato divulgato e che sono così riassunte: 

Ad oggi sono presenti solo 3 dei 15 insegnanti di sostegno previsti nella scuola primaria e 2 di questi hanno chiesto l’assegnazione provvisoria così come gli altri assegnati ma attualmente assenti.

Dei 23 nuovi insegnanti assegnati su posto comune della scuola primaria ben 21 hanno fatto richiesta di assegnazione provvisoria interprovinciale, avendone i requisiti. Attualmente non conosciamo i tempi di svolgimento di tale operazione, ma sicuramente la fase non si concluderà entro il 15/9 ma addirittura partirà da questa data. Dopo di che occorrerà attendere nomina dei docenti con incarico annuale sui posti che si renderanno nuovamente disponibili. 

Alcuni insegnanti in attesa dell’assegnazione provvisoria si trovano in astensione obbligatoria e/o in congedo parentale, altri sono assenti per gravi motivi di salute; ciò non ci consente di contare su un organico completo a garanzia della copertura delle classi per un tempo scuola di 8 ore giornaliere.
Risultano ancora non assegnati 6 posti e mezzo di posto comune e uno di sostegno nella scuola dell’infanzia. 

Il Consiglio d'Istituto precisa, inoltre, che le ragioni che hanno portato a questa decisione a ridosso dell’avvio dell’ a.s. sono legate a evidenti situazioni contingenti: la nomina della Dirigente prof.ssa Chiara Casucci a reggente del circolo di B.S.L è avvenuta solo il 7/9/16: era doveroso attendere che la Dirigente venisse a conoscenza della situazione e condividesse la proposta predisposta dal presidente del Consiglio d’Istituto e dalla collaboratrice vicaria. 

Tutto il Consiglio è consapevole che tale decisione arrecherà dei disagi alle famiglie, in quanto la scuola, in questa fascia d'età, svolge anche un servizio sociale; il Consiglio ha tuttavia tenuto prioritariamente presente la necessità di tutelare i bambini, permettendo loro di essere accolti in un ambiente educativo accogliente e con figure di riferimento stabili: un inizio di scuola con una rotazione continua di nuove insegnanti di altre classi o con l'accorpamento di più sezioni non avrebbe certo giovato al benessere dei bambini né alla loro istruzione.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca