QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
BARBERINO DI MUGELLO
Oggi 15°31° 
Domani 13°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News mugello, Cronaca, Sport, Notizie Locali mugello
martedì 25 luglio 2017

Attualità mercoledì 01 febbraio 2017 ore 16:00

"Non fate pagare gli interessi di mora"

I sindaci dell'Unione dei Comuni del Mugello scrivono a Autorità Idrica Toscana e Publiacqua in merito alle bollette in ritardo

BARBERINO DI MUGELLO — "Fino a quando la situazione non sarà normalizzata, si eviti in automatico di applicare gli interessi di mora, senza che debbano essere gli utenti a dover segnalare singolarmente, e ogni volta, un ritardo che non dipende da loro". Questa la principale richiesta che i sindaci dei Comuni dell'Unione del Mugello hanno scritto nella lettera inviata all'Autorità idrica Toscana e a Publiacque dopo i ripetuti e diffusi casi di ritardi e mancati recapiti delle bollette.

"Apprezziamo che Publiacqua, da noi interessata, ci abbia informato che gli utenti possono segnalare al Servizio Clienti il disguido ed evitare così che vengano addebitati loro gli interessi di mora - scrivono i primi cittadini -, ma riteniamo che ciò non sia sufficiente per far fronte alla situazione che si è creata". All'Autorità Idrica Toscana e a Publiacqua si chiede che "il problema venga affrontato in modo sistematico e risolutivo per garantire ai cittadini il diritto di ricevere con adeguato anticipo le fatture".

Prima delle bollette di Publiacqua, disservizi e disagi per ritardi o mancati recapiti sono stati lamentati dai cittadini mugellani per le bollette Enel. Soprattutto nei comuni di Barberino di Mugello e Borgo San Lorenzo. E anche per questi diffusi e ripetuti casi i sindaci Mongatti e Omoboni si stanno muovendo con lettere ufficiali all'Azienda del Servizio Elettrico.

Intanto, Publiacqua ha diffuso una nota precisando che sulla consegna delle bollette "sono in corso verifiche con il vettore", al quale ha chiesto "verifiche e misure correttive immediate". Il gestore del servizio idrico tranquillizza: "Invitiamo quei cittadini la cui la fattura fosse arrivata scaduta o comunque in forte ritardo rispetto alla data d'emissione e quindi con una scadenza ravvicinata, a contattare Publiacqua, attraverso il nostri Uffici al Pubblico o attraverso il Numero Verde Informazioni e Pratiche (800 238 238), per richiedere una verifica e, nel caso la loro fattura risulti tra quelle non consegnate o consegnate in ritardo, sarà immediatamente dilazionata la data di scadenza per il pagamento e, ovviamente, non sarà applicata nessuna mora per ritardato pagamento". Publiacqua infine assicura che "intraprenderà tutte le azioni necessarie ad assicurarsi che questo tipo di disservizi non si ripeta".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cultura